Dipinti Cinesi Antichi su Seta: Una tradizione Millenaria

Dipinti Cinesi su Seta

Per migliaia di anni i dipinti cinesi su seta hanno partecipato a dare lustro e ricchezza alla storia dell’arte cinese antica.

La pratica della pittura di quadri cinesi su seta è un mix di due tradizioni artistiche molto amate in Cina: I tessuti e la forma del dipingere.

Il risultato che si crea è un’estetica leggera, quasi impercettibile, che gli artisti cinesi praticano e continuano tutt’oggi fin dall’antichità dell’arte cinese e orientale.

Con i filamenti prodotti dai bachi da seta, viene prodotta questa stoffa pregiata che realizza tessuti molto particolari.

Gli artigiani cinesi antichi usavano pietre per rendere liscia la seta, e una volta lisciata essa si prestava per realizzare dipinti e trame, con inchiostro nero e colori minerali. Il colore nero, originato dalla fuliggine veniva utilizzato principalmente per la caratteristica calligrafia, scrittura antica cinese, utilizzata ancora ai giorni nostri.

I fratelli Barbieri comprano ogni tipo di dipinto cinese, acquerelli antichi, dipinti su seta, acquerelli su seta, stampe cinesi, calligrafia ad acquerello, dipinto cinese di ogni genere…

Storia della pittura cinese su seta

Le prime tracce di produzione della seta cinese risalgono al IV secolo avanti Cristo, nella zona di Jiahu, vicino al Fiume Huang He(noto come Fiume Giallo).

Nel periodo della dinastia Shang, 1600-1100 a.C., la scrittura pittografica è centrale nella cultura tradizionale cinese, perché sottolinea l’arte grafica, la bellezza dei tratti della scrittura cinese realizzata con pennellate accurate.

La pratica della calligrafia veniva scritta su pergamene realizzate in seta, e qualche volta su bambù, fino all’avvento della carta nel primo secolo.

Dall’avvento della carta, gli artigiani cinesi destinarono la seta alla pittura vera e propria, all’inizio usata per le decorazioni di carattere funerario. Due opere sono tesori nazionali cinesi, uno raffigurante un dragone cavalcato da un uomo e un’altro con una donna, una fenice e un dragone. Queste due opere furono realizzate tra il 475 e il 221 avanti Cristo.

I dipinti nella loro arte aiutavano i defunti a trapassare nell’aldilà. Il sollevare i dipinti sulle tombe aveva come tradizione quella di calmare i defunti.

Inviaci le fotografie degli oggetti antichi che desideri vendere all’indirizzo e-mail cina@barbieriantiquariato.it

[divider align=”center”]

[gap]

[row]

[col span__sm=”12″ align=”center”]

[row_inner]

[col_inner span=”6″ span__sm=”12″]

[ux_image id=”2392″ image_size=”medium”]

[/col_inner]
[col_inner span=”6″ span__sm=”12″]

I FRATELLI BARBIERI

… esperti commercianti d’arte provenienti da due generazioni di antiquari e presenti nelle più importanti manifestazioni, si avvalgono della loro esperienza e dell’aiuto di professori ed esperti per eseguire stime e perizie accurate ed imparziali del valore di ogni tipo di oggetto antico.

[/col_inner]

[/row_inner]

Valutazione dell’oggetto a prezzi di mercato senza alcun 
vincolo per la proprietà.
Prima stima su fotografia gratuita e senza impegno.

[gap height=”5px”]

[divider align=”center”]

[/col]

[/row]

Dipinti su seta con lo stile Gongbi

Successivamente gli artigiani pittorici cinesi continuarono a dipingere sulla seta, semplificandone i tratti, secondo lo stile denominato Gongbi. La Gongbi è letteralmente “Pittura Meticolosa”, faceva uso di colori importanti, stile figurativo e dettagli molto accurati. Questo stile pittorico giunse in auge nel periodo che va dal Settimo all’Ottavo secolo, arrivando fino in Giappone, India e in Europa. In Europa vennero usate come decorazioni di altari o tende.

Successivamente l’arte pittorica cinese su seta venne impiegata ulteriormente, in quanto aveva la caratteristica di realizzare bene sulle pergamene.

Torna in alto