Vasi Cinesi Ming, il bianco e blu come simbolo della Porcellana Orientale

Quando si parla di Vasi Cinesi, quasi tutti sia appassionati, che addetti ai lavori, che profani che ne hanno sentito parlare, associano subito il nome della dinastia che maggiormente ha lasciato un’impronta indelebile nella storia e tradizione della ceramica cinese: i Ming.

I Vasi Ming sono popolarissimi da tantissimo tempo, vengono conservati accuratamente, e quando capita che vengano battuti ad aste d’arte o antiquariato raggiungono quotazioni elevatissime(uno usato come “fermaporta” da una famiglia americana venne battuto nel 2010 a 1,3 milioni di dollari)

 

Vasi Ming Porcellana Cinese

I Vasi Ming sono vasi realizzati in porcellana con una lavorazione risalente alla Cina dei primi anni del 1300. In Europa le prime lavorazioni risalgono al 1700, mentre in Oriente, in particolare in cina, la lavorazione della porcellana è molto più antica.

Durante il periodo della dinastia Ming, anche l’Europa venne a conoscenza delle produzioni Cinesi in porcellana, nel periodo intorno al 1500. Questi manufatti pregevoli ricalcavano benissimo il Roccoccò e Barocco.

I Vasi Cinesi Blu e Bianco rappresentano il simbolo della dinastia Ming per la lavorazione della porcellana Cinese, che grazie allo stile in questi due colori raggiunse l’apice. Il colore era ottenuto dall’allumato di cobalto, esaltato dalla vetrinatura. Raffigurazioni di decorazioni floreali e di animali, con la loro determinata simbologia: Cervo, simbolo di immortalità, Anatra, fedeltà coniugale e Dragone, il simbolo arcinoto dell’Impero Cinese.

Un’altra tecnica affiancata alla decorazione in blu e bianco è quella della lavorazione a più colori, nota come tecnica Doucai. E’ da sottolineare però come la lavorazione nei due colori viene ricordata come la prima porcellana più pregiata dell’arte orientale cinese.

Gli Artisti, con una menzione particolare per quelli di Jingdezhen, capitale della produzione della ceramica, raggiunsero una notevole abilità ricreando spessori molto sottili definiti a guscio d’uovo.

La Ceramica grazie al suo suono delicato venne usata anche nella realizzazione di strumenti musicali, come l’ocarina XUN e la CIOU, simile alla marimba. Questo tipo di creazioni sono state riprese dalla fine degli anni ’90.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.