Stampe cinesi antiche: impariamo a conoscerle

Quante volte hai sognato di poter acquistare delle bellissime stampe cinesi antiche? I Cinesi, differentemente dalla cultura Europea tendenzialmente concepita su di una logica di rappresentazione e bellezza, hanno un punto di vista tutto loro in merito all’arte e in particolare alla pittura.

Simboli e icone fanno parte dello stile cinese, identificandolo come un modo di esprimersi basato sulla concretezza. La pittura cinese è considerata una delle più antiche tradizioni artistiche del mondo. L’arte orientale viene molto da lontano, e negli anni ha subito importanti evoluzioni date principalmente dalle dinastie che si sono succedute negli anni.

La pittura tradizionale antiche delle stampe cinesi antiche, coinvolge essenzialmente le stesse regole della calligrafia, realizzate con un pennello intinto in inchiostro nero o pigmenti colorati. A differenza dell’arte occidentali non sono utilizzati oli, e i materiali più utilizzati per i dipinti sono carte e seta.

Ci sono due tecniche della pittura cinese antica che caratterizzano le stampe cinesi antiche ovvero:

  • Gongbi, una tipologia di pittura molto dettagliata e precisa;
  • Pittura sfumata a inchiostro, uno stile identificato come pittura a mano libera.

La pittura paesaggistica è stata considerata soltanto qualche anno più tardi, iniziata secondo la tradizione di Wu Daozi, considerata la forma di pittura più elegante e ricercata.

Stampe cinesi antiche e pittura cinese: arte orientale unica

Nulla nell’arte orientale, in particolare nelle stampe cinesi antiche, è lasciato al caso. Ogni scelta è presa con attenzione, iniziando dal pennello e optando per la tipologia di carta migliore, generalmente di riso o di seta.

Il pennello cinese può essere:

  • con peli di lupo, generalmente utilizzato per dipingere pietre e piante;
  • grande, medio, piccolo e nuvola bianca, utilizzato per colorare la superficie del dipinto;
  • Yiwen, utilizzato per dipingere vestiti, sopracciglia e capelli;
  • con peli rossi, usato per dipingere paesaggi e immagini sullo sfondo;
  • Gouxian, per i contorni.

L’inchiostro deve essere composto da fuliggine o nerofumo, impastato con colla con aromi di muschio; la carta usata per le stampe cinesi antiche, generalmente o è di seta o di riso o di xuan.

La pittura cinese antica ha subito importanti evoluzioni dovute alla dinastia dalle quali sono passate. Ogni periodo storico in Cina ha la sua influenza sull’arte, partendo da un intento più simbolico, ad un più decorativo, ad uno più ornamentale.

Nell’arte Orientale tutto è contornato da un mistero di miti e leggendo che governano la simbologia di ogni creazione, capace di rendere assolutamente unica ogni creazione.